| 31 luglio 2017

Noi italiani viviamo in un paese meraviglioso.
Le bellezze naturali e artistiche in Italia non hanno paragoni al mondo.
Siamo anche un popolo complessivamente buono.
Abbiamo inventato la mafia, è vero, ma le guerre ci piace sempre farle combattere agli altri.
Siamo bravissimi a giudicare, a mettere in campo la nazionale giusta che ci può far vincere i campionati mondiali, siamo civili e naturalisti, ma sempre col c... degli altri.
Così buttiamo le carte e le cicche fuori dal finestrino della nostra macchina, ma critichiamo chi sporca.
Se possiamo paghiamo in nero, ma tagliamo le vesti agli evasori.
Sappiamo tutto, ma leggiamo poco o niente.
Ci cominciano ad infastidire gli extracomunitari, ma andiamo a messa e preghiamo per l'accoglienza.
Invece che cercare le cause dei nostri disastri, invochiamo la via del perdono anche per le peggiori malefatte.
Abbiamo il Quirinale che ci costa il doppio del palazzo della Regina a Londra, ma non protestiamo più di tanto.
Da noi le regole son fatte per essere rispettate esclusivamente dagli altri.
Col Duce eravam quasi tutti fascisti, con gli americani son spuntati partigiani ad ogni angolo.
Gli italiani son così.
Insomma, rispettosi a parole, quasi menefreghisti nei fatti.
Ci siamo sempre barcamenati nei secoli tra vari invasori e siamo usciti fuori dalle peggiori tempeste.
Ma...
Ma il mondo non era globalizzato, le tasse non erano così alte e il debito pubblico era sotto controllo.
Oggi tutto cambia e, chi non si adegua, rischia di farsi molto male.
Ma l'Italia è piena di Santi a cui affidarsi.
Sceglierne uno e sperare nel miracolo, è un gioco da ragazzi miti e nostrani.
W l'Italia!

Anche su Twitter: @Fuochidipaglia
Inviato 2 settimane e 5 giorni fa , il 31 luglio 2017.

Trackback url per questo post: http://www.fuochidipaglia.it/blog_cms/bblog/trackback.php/1435/

Commenti:

...
Commento in attesa di approvazione
...
Commento in attesa di approvazione
...
Commento in attesa di approvazione
...
Commento in attesa di approvazione

Commenti disattivati